ferrara
cronaca

La letteratura come bene comune

Una serie di incontri che vede coinvolte associazioni, scuole del territorio ed enti pubblici


06 aprile 2016


Torna anche quest'anno, per la quindicesima edizione il convegno “Franco Argento Culture e letteratura dei mondi”, promosso dal Centro Informazione e educazione allo sviluppo (Cies) di Ferrara e dall'Associazione Cittadini del Mondo, con la collaborazione del Comune e della Provincia di Ferrara, della Regione Emilia Romagna, dal Comune di Portomaggiore, dall'Iss Argenta e Portomaggiore, dall'Associazione PortoAmico, dal Centro di promozione sociale “il Quadrifoglio” e si svolgerà i prossimi 14,15 e 16 aprile .

Alla presentazione dell'iniziativa i rappresentanti delle associazioni organizzatrici e Annalisa Felletti , assessora all'istruzione del Comune di Ferrara. Gli incontri con i numerosi autori invitati approfondiranno quest'anno il tema della “letteratura come bene comune”. «La fase di preparazione e ideazione - spiegano gli organizzatori - è stata preceduta da un ciclo di presentazione di libri agli studenti che si è protratto tra ottobre e novembre dello scorso anno. Questo è servito per mettere in condizione gli studenti di affrontare il convegno già preparati alle riflessioni dei vari autori». Si comincia giovedì a Portomaggiore presso il Teatro Smeraldo con gli autori Melita Richter, Tahar Lamri, Nader Gazvinizadeh, Silvestra Sbarbaro, Sandro Abruzzese , Ibrahim Kane Annour e Grazia Satta. Venerdì 15 e sabato 16 presso il centro "il Quadrifoglio " al mattino stesso programma di interventi, nel pomeriggio di venerdì dalle 17 presso Giro Bio seguiranno letture e riflessioni e sabato a conclusione dei lavori una breve rappresentazione dal titolo “la truffa dei migranti” di Alessandro Ghebreigziabiher con la partecipazione di Cecilia Moreschi.

Lauro Casoni

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.