ferrara
cronaca

«La multa è irregolare». Ricorso in Prefettura

L’automobilista protesta: con quel tipo di telelaser la contestazione dev’essere immediata


14 giugno 2016


FERRARA. Si è visto recapitare un verbale dalla polizia municipale di Ferrara con una multa da 184 euro e la decurtazione di tre punti della patente per eccesso di velocità. Ma lui ritiene che quella contestazione sia infondata e irregolare e per questo depositerà il ricorso in Prefettura. Tutto ruota attorno ai rilevatori di velocità e alla normativa che ne regola l’uso e che, secondo l’automobilista, non sono state rispettate. Dunque la Municipale gli contesta di aver viaggiato a 51 chilometri orari (giuridicamente accertati in 46 chilometri all’ora applicando il margine di tolleranza del 5 per cento) lungo via Vallelunga, una strada in cui il limite di velocità è di 30 all’ora. L’accertamento, si legge sul verbale, è stato eseguito con un Telelaser Tru Cam omologato dal Ministero Infrastrutture e Trasporti.

L’infrazione risale al 17 maggio, ma la comunicazione al cittadino è arrivata solo il 25 maggio e la contestazione non è stata immediata poiché, spiega ancora il verbale, «il veicolo oggetto del rilievo è a distanza dal posto di accertamento o comunque nell’impossibilità di essere fermato in tempo utile» o nei modi previsti dalla legge. Ed è qui che interviene l’opposizione dell’automobilista al provvedimento, per una doppia ragione. La prima riguarda il tipo di apparecchiatura utilizzata che, obietta il cittadino, non risulta invece tra quelli omologati per effettuare le multe “a distanza” ma impongono la contestazione immediata della violazione, ovvero la presenza di operatori della polizia. Il secondo motivo riguarda invece il tipo di strada: Via Vallelunga infatti, continua l’automobilista, non figura tre quelle incluse nel decreto prefettizio con l’elenco delle strade in cui è possibile effettuare le contestazioni a distanza. Da qui la decisione, dopo essersi documentato sulle disposizioni di legge e gli atti della Prefettura estense, di opporsi alla sanzione e presentare ricorso.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.