ferrara
cronaca

I lupi nelle Valli: Argenta e il Parco si confrontano


22 aprile 2022


Argenta. Da qualche tempo si sono stabiliti nelle Valli argentane diversi esemplari di lupi, una “famiglia” a tutti gli effetti. Una presenza che ha suscitato interesse e che sta diventando anche un’attrattiva per il territorio. Da qui il Parco Delta Po Emilia-Romagna ha attivato, in collaborazione con Regione Emilia-Romagna e seguendo le indicazioni nazionali di Ispra, un piano di monitoraggio che si concluderà in primavera e ci darà il quadro preciso delle loro abitudini e dell’impatto della loro presenza nel nostro territorio e nel Delta.
«I lupi - spiega Giulia Cillani, assessore argentano al Turismo e ai Rapporti con il Parco - sono un’opportunità per il nostro territorio: la garanzia di un ambiente adatto ad accogliere la biodiversità, e che domani si regolerà anche più naturalmente grazie alla presenza di questo grande predatore. Ovviamente non vogliamo sottovalutare la loro presenza e quindi in coprogettazione con il Parco del Delta del Po ci siamo attivati per proporre un piano di comunicazione che ci permetta di conoscere questo animale e capire come conviverci al meglio, a tutela dell’ambiente, della cittadinanza e del lupo stesso».

LA TUTELA

Nei giorni scorsi sono stati posizionati, dall’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità - Delta del Po, con la collaborazione di Comune di Argenta, Regione Emilia-Romagna, carabinieri forestali, consorzio Bonifica Renana, Ecomuseo di Argenta, dei cartelli informativi in alcuni punti nevralgici della Valle. I cartelli indicano alcune buone norme comportamentali da tenere in presenza del lupo, per favorire una convivenza pacifica e consapevole da parte dei fruitori della stazione Campotto di Argenta. Inoltre da martedì 16 febbraio parte la serie di webinar curata dall’Ecomuseo di Argenta “Il lupo in pianura e nella macroarea del delta del Po”. Durante i tre incontri - sempre dalle 20.30 alle 22 - diversi relatori esperti, illustreranno i movimenti dei lupi nel loro habitat, le loro abitudini e comportamenti.

LA CONVIVENZA

«Con l'avvio dei webinar - sottolinea Maria Pia Pagliarusco, direttrice del Parco regionale - mettiamo a frutto e condividiamo il lavoro che si sta svolgendo al fine di garantire la conservazione della specie e la convivenza tra uomo e lupo nel reciproco rispetto».

Il primo incontro si terrà martedì 16 febbraio dalle 20.30 alle 22 sul tema “Ma c’è un lupo nel delta del Po?”: il monitoraggio della popolazione, come riconoscerlo, come è arrivato, densità e distribuzione della specie e la sua probabile evoluzione. Quindi martedì 23 febbraio “Ho incontrato un lupo di pianura”: chi sono i lupi della pianura, come si comportano e come ci si deve comportare, Infine martedì 2 marzo “Il lupo: una risorsa o un problema? miti da sfatare”. Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti: diretta streaming sul canale Youtube Ecomuseo di Argenta e pagina Facebook Valli di Argenta. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.