ferrara
cronaca

Una lupa investita e ferita Salvata da militari e volontari

A trovarla domenica mattina sono stati i carabinieri Chiamati i volontari del Centro di Monte Adone per il recupero in sicurezza


09 giugno 2022


molinella. A trovarla, domenica mattina, sono stati i carabinieri che hanno poi allertato la polizia locale di Molinella: una lupa, rimasta ferita probabilmente dopo un incidente con un’auto nella notte, è stata individuata accanto alla strada in un piccolo fosso a San Martino. L’animale, che non riusciva a rialzarsi, è stato soccorso dai volontari del Centro tutela e ricerca fauna esotica e selvatica di Monte Adone, specializzati nella cura del lupo. La notizia è stata pubblicata, su Facebook, dal sindaco di Molinella, Dario Mantovani il quale ha allegato anche il video: «La lupetta sta bene, compatibilmente con un piccolo incidente avuto probabilmente in nottata – ha scritto il primo cittadino –, ora è in un centro specializzato a Bologna».

l’allarme

La lupa è stata investita e lasciata tutta la notte sul ciglio della strada, finché con le prime luci qualcuno l’ha notata e ha dato l’allarme. Chi è stato coinvolto nell’incidente è strano non si sia accorto dell’animale investito, considerate le dimensioni. Vista la vicinanza non è da escludere sia uno degli animali passati nel territorio dell’oasi di Argenta.

Il Centro tutela e ricerca fauna esotica e selvatica di Monte Adone è un’associazione di volontariato Onlus con personalità giuridica, iscritta all’Albo del volontariato per l’Emilia-Romagna. Il centro è operativo 24 ore su 24, ogni giorno dell’anno, nel recupero della fauna autoctona trovata ferita e in difficoltà e della fauna esotica sequestrata dalle autorità competenti per maltrattamento, commercio e detenzione illeciti. Va sottolineato che il non è uno zoo o un parco faunistico, bensì un centro di recupero con scopo principale quello di restituire agli animali la dignità e il rispetto dovuti. Chiunque può dare una mano come volontario svolgendo il servizio civile nel centro, oppure adottando a distanza uno dei suoi ospiti, sostenendo uno de progetti o con piccole donazioni, fino alle bomboniere per cerimonie: serve davvero tanto aiuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.