ferrara
cronaca

Torna il “crack” a Ferrara. Spacciatore arrestato dai poliziotti antidroga

E' successo nella zona di via Bologna, dopo diverse segnalazioni da parte dei cittadini


09 giugno 2022


FERRARA. La zona di via Bologna si conferma una delle nuove piazze di spaccio. Ma la novità dell’arresto della Squadra mobile dei giorni scorsi, dello spacciatore di turno al lavoro nella zona, è la ricomparsa del “crack”, la droga chimica derivata dalla cocaina e che si fuma, usata sempre più da giovani e meno giovani. Sono stati gli ispettori a far scattare il blitz nei giorni scorsi dopo le diverse segnalazioni dei cittadini, del via vai di persone in via Bologna, diventato un altro snodo della droga in città.

Da qui sono partiti i servizi di controllo e durante uno dei questi hanno si sono insospettiti da un uomo che in attesa di qualcuno si guardava attorno: poco dopo è arrivato un giovane che si è avvicinava allo spacciatore e nello stringersi la mano hanno eseguito lo scambio, col passaggio di un involucro. Da qui la decisione di intervenire e, dopo aver bloccato i due che cercavano di allontanarsi, sono stati fermati e controllati.

Il giovane aveva in tasca i cristalli di crack, che aveva poco prima comprato dando allo spacciatore una banconota da 20 euro.

L’approfondimento del caso con l’ascolto del giovane ha permesso di ricostruire il fatto: i due avevano concordato l’appuntamento (stesse modalità di sempre, con prenotazione al telefono) in quel luogo per comprare il crack. Ma no era finita qui: lo spacciatore si è rilevato essere anche un ricettatore perché nel suo garage c’erano biciclette e un monopattino di cui non ha saputo dare spiegazioni. Al termine degli accertamenti, droga, bici e il resto sotto sequestro, lo spacciatore arrestato (poi liberato) e denunciato per ricettazione mentre il giovane consumatore è stato segnalato alla Prefettura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.