ferrara
cronaca

Abbandonò l’amico morente a Ferrara. Patteggia un anno di pena

L’imputato era accusato di omissione di soccorso aggravata dal decesso. La vittima, Paolo Resca, era fogoliere della Contrada di San Paolo


17 febbraio 2022


FERRARA. Ha concluso con un patteggiamento la sua vicenda giudiziaria, quella personale e umana restano una ferita aperta. Il 50enne bolognese che nell’ottobre del 2019 abbandonò in via I Maggio un amico in agonia, colpito da un malore, ha patteggiato ieri un anno di pena per omissione di soccorso aggravata dal decesso.

A perdere la vita, quella notte di oltre due anni fa, fu Paolo Resca, 55 anni, molto conosciuto dalla comunità del Palio cittadino perché fogoliere della Contrada San Paolo. Resca si sentì male mentre si trovava sulla Panda dell’amico e quest’ultimo, preso dal panico, lo trascinò fuori dalla macchina e lo abbandonò sul marciapiede, ormai morente, per poi scappare alla guida della Panda. Una scena a cui avevano assistito alcuni testimoni, che avevano visto l’uomo scendere dall’auto, scuotere Resca che si trovava nell’abitacolo, e poi trascinarlo fuori e lasciarlo in strada, morente. Inutile l’arrivo dell’emergenza sanitaria intervenuta a seguito della segnalazione di una persona priva di sensi in via I Maggio: gli operatori del 118 non poterono far altro che constatare il decesso di Resca.

Le informazioni fornite dai testimoni alla Squadra mobile sulla Panda che si era allontanata, consentirono alle indagini coordinate dal pm Andrea Maggioni di risalire all’identità del fuggiasco, che dieci giorni dopo i fatti si presentò comunque alla polizia, confessando le sue responsabilità. L’autopsia chiarì che Resca era deceduto per cause naturali, a causa di un malore improvviso, e l’amico che lo abbandonò senza chiedere aiuto finì a processo per omissione di soccorso. E ieri, assistito dall’avvocato Velia Recchia, ha patteggiato un anno di pena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.