ferrara
cronaca

Pochi alunni indisciplinati hanno rovinato la nuova scuola

Placchette delle prese rimosse, serratura danneggiata e pannelli spostati. Il sindaco: «Si tratta di un patrimonio comune, atteggiamento da condannare»


19 marzo 2022 Annarita Bova


LAGOSANTO. Scuola nuova, storie di ordinaria maleducazione vecchie. Qualcuno, per fortuna un gruppetto molto isolato considerato che la maggior parte degli alunni dell’istituto di via Roma ha comportamenti impeccabili, si è divertito a rompere e rovinare porte e a spostare i pannelli del controsoffitto, costringendo i tecnici del Comune a intervenire per rimettere a posto tutto. «Non voglio definirle bravate – dice con rammarico il sindaco di Lagosanto Cristian Bertarelli – perché si tratta di qualcosa di più grave. Nello stesso tempo penso non sia il caso di alzare più di tanto i toni. Certamente bisognerà prendere provvedimenti, magari facendo capire ai ragazzi il significato di certi comportamenti che vanno poi a ricadere su tutta la comunità».

I danni

«Le scuole di via Roma hanno appena riaperto, con tutto lo sforzo fatto dal Comune – dice a gran voce Tony Amaducci -. Sono ragazzini, ma si devono prendere provvedimenti per far sì che queste cose non accadano più».

I tecnici, dopo il sopralluogo, hanno già fatto comunicazione agli uffici: «Vi segnaliamo alcuni problemi che si sono presentati nel bagno dei maschi al primo piano delle scuole di via Roma. Placchette delle prese rimosse; rimosse alcune mostrine delle serrature delle porte e la vite di fissaggio del cilindro di una serratura (già ripristinata) . Ed ultimo alcuni studenti si sono arrampicati sul termo per utilizzare la vecchia scaletta a muro per poi spostare i pannelli di controsoffitto. (se necessario anche se comunque la scaletta risulti utile per le manutenzioni, provvederemo alla sua rimozione) ”. «Con riferimento alla nota riportata dai dipendenti del comune, si invita alla responsabilizzazione degli utenti nel confronto del patrimonio pubblico, considerato oltretutto l’enorme sforzo tecnico ed economico impiegato nella ristrutturazione appena conclusa, da questa amministrazione, per fornire ai ragazzi le migliori opportunità e condizioni di istruzione - la risposta del sindaco all’Istituto-. Unitamente all’aspetto economico e patrimoniale, e come tema principale, ci preoccupa il fatto che alcune delle evidenze segnalate, possono cagionare gravi effetti e possibili traumi, argomento di primaria importanza, da cui l’invito contenuto nella presente a responsabilizzare i ragazzi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.