ferrara
cronaca

Mesola, ponte translagunare da rifare: 270 giorni di disagi sulla Romea

Il cantiere aprirà a Chioggia ma inevitabilmente ci saranno forti ripercussioni. Inizialmente la durata era di 400 giornate, poi è scoppiata la rivolta dei portuali 


13 aprile 2022 Annarita Bova


MESOLA. Statale Romea chiusa “solo” per 270 giorni a fronte dei 400 annunciati per il rifacimento del ponte translagunare e del ponte sul canale Fossetta di Chioggia. Lavori previsti in Veneto, sì, ma che avranno una forte ripercussione anche sui territori di Comacchio, Mesola e Codigoro considerato che dovrà essere prevista una viabilità alternativa e che comunque il traffico sarà inevitabilmente rallentato. Non solo, tantissimi sono i commercianti, soprattutto di pesce come anche i ristoratori, che ogni giorno si muovono alla volta del porto di Chioggia.

Nei giorni scorsi, all’annuncio del mega cantiere della durata iniziale di più di un anno, gli operatori portuali come anche pendolari, sindaci e pescatori sono insorti e Anas ha fatto questa volta un passo indietro togliendo il divieto di transito imposto a tutti i mezzi di peso superiore alle 44 tonnellate, previa autorizzazione rilasciata dai tecnici dell’ente delle strade statali. Purché di notte ed a bassissima velocità, potranno transitare lungo il tratto anche i mezzi fino a 108 tonnellate, ed è allo studio la possibilità di estendere il transito anche a convogli di massa superiore.

IL CONFRONTO

Il primo incontro dunque tra il Comune di Chioggia ed Anas è stato produttivo. L’ente e la società si sono confrontati sulle tempistiche e sulle caratteristiche degli interventi al fine di concertare, tenendo conto delle esigenze del territorio, la gestione della mobilità per minimizzare l’impatto ed il disagio conseguente all’avvio dei lavori.

Le modalità di cantierizzazione sono state studiate in fase di progetto per ridurre al minimo eventuali disagi alla circolazione. Il transito in orario diurno sarà infatti sempre consentito su entrambi i sensi di marcia ai mezzi leggeri, agli autobus e, con alcune limitazioni, anche ai mezzi pesanti. Le lavorazioni che rendono necessaria l’istituzione temporanea di sensi unici alternati o la parziale chiusura al traffico saranno effettuate esclusivamente in orario notturno e per un periodo limitato, al fine di minimizzare i disagi.

Nel dettaglio la durata totale dei lavori è di 270 giorni con l’istituzione del senso unico alternato in orario notturno per 21 sere non consecutive. Anas ha confermato che, con congruo anticipo sul concreto avvio dei lavori, attiverà il tavolo tecnico con tutti gli interlocutori interessati secondo le modalità già condivise in occasione dei lavori eseguiti tra il 2020 e il 2021. È stato chiesto e ottenuto che i lavori più impattanti siano svolti dopo la stagione estiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.