ferrara
cronaca

Cantiere sul ponte che porta al mare, quasi due milioni di fondi ministeriali

Il presidente della Provincia: «Intervento indispensabile». Prevista la realizzazione di un percorso ciclopedonale 


15 aprile 2022 Katia Romagnoli


VOLANO. Anche il ponte che attraversa il Po di Volano, unendo lungo la strada provinciale 54 l’abitato della frazione codigorese di Volano alla località balneare più a nord della costa comacchiese, il Lido Volano, sarà oggetto di un significativo intervento di restauro, consolidamento statico e recupero funzionale.

La Provincia di Ferrara ha affidato all’ingegner Chiara Foresti l’incarico di predisporre sia il progetto di fattibilità tecnica ed economica sia quello definitivo-esecutivo e la direzione operativa dell’intervento. Il tutto per una spesa pari a circa 122mila euro. Mentre l’operazione di restauro viene finanziata con fondi del ministero delle Infrastrutture, autorizzati nello scorso novembre: complessivamente si tratta di un milione e 900mila euro.

Gli interventi

A seguito di una serie di attività di monitoraggio e di controllo svolte dal settore Lavori pubblici, Pianificazione territoriale e Mobilità della provincia di Ferrara, il ponte sul Po di Volano è tra quelli che «hanno evidenziato la presenza di uno stato di degrado tale da necessitare la programmazione di un intervento di restauro e consolidamento statico dello stesso manufatto”, si legge nella determina di assegnazione del progetto. All’ingegner Chiara Foresti è stata affidata, quindi, la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, oltre alla direzione dell’esecuzione di tutte le opere strutturali. Il progetto di fattibilità tecnico-economica comprende ricerche e rielaborazione di materiale di archivio, esecuzione di rilievi geometrici, impiantistici e strutturali, necessari alla realizzazione delle opere.

Nelle parole del presidente della Provincia, Gianni Michele Padovani, trapela la soddisfazione per l’affidamento di «un incarico finalizzato a riqualificare e a rendere più sicura un’infrastruttura provinciale, che consente di raggiungere agevolmente il mare a coloro che provengono dai Comuni di Codigoro, Mesola, Goro e altri limitrofi. Prevediamo – aggiunge Padovani – anche la possibilità di realizzare un percorso ciclopedonale di attraversamento in sicurezza del ponte, per quei tanti turisti appassionati di itinerari ambientali che, proprio in corrispondenza del ponte devo ritornare a percorrere la sede stradale». «Per noi questo progetto è molto importante dal punto di vista della viabilità, che viene migliorata e resa più sicura, ma anche perché consentirà – conclude Padovani – di collegare la pista ciclopedonale di Volano, che lì si interrompe, con quella del Lido di Volano. Il progetto unirà così, senza soluzione di continuità, i percorsi ciclopedonali dei lidi a quelli di Volano e Bosco Mesola, sino alla sacca di Goro».



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.