ferrara
cronaca

A casa un chilo di marijuana, condannato un argentano

Il 43enne sorpreso dai carabinieri a San Bartolmeo in Bosco. Dopo la perquisizione domiciliare l'arresto e il processo per direttissima


02 maggio 2022


FERRARA. Nel pomeriggio odierno, lunedì 2 maggio, l’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto di un 43enne, operato nella sera di ieri, 1 maggio, dai carabinieri della stazione di San Bartolomeo in Bosco. L’uomo era stato controllato dai militari che stavano svolgendo servizi preventivi nella zona industriale ed era risultato in possesso di uno spinello.

Richiestogli di spiegare il possesso dello stupefacente, l’uomo dava chiari segni di preoccupazione, tali da far ritenere che fosse in possesso di altre quantità di droga. Pertanto i militari, con l’ausilio dei colleghi del nucleo radiomobile della compagnia di Portomaggiore, procedevano alla perquisizione del domicilio del sospettato, nella zona di Argenta, rinvenendo poco meno di un chilogrammo di marijuana, due dosi di cocaina confezionata in palline, vario materiale adatto al confezionamento in dosi dello stupefacente, nonché circa 600 euro in banconote di vario taglio, di cui l’arrestato non sapeva giustificare la provenienza.

Atteso il quadro indiziario, gli uomini dell’Arma arrestavano il 43enne in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e, su disposizione del pubblico ministero, lo sottoponevano ai domiciliari. All’udienza con rito direttissimo, l’imputato ha patteggiato la pena di un anno di reclusione e multa di 3.000 euro, venendo rimesso in libertà.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.