ferrara
cronaca

Molinella, scontri tra bande: chiusi due locali

Cinque giorni di stop per il pub La Torretta e il bar Leon d’Oro. Usato anche lo spray al peperoncino, clienti costretti a uscire


07 maggio 2022 Annarita Bova


MOLINELLA. Il bar Leon d’Oro e il pub La Torretta di Molinella sono stati chiusi per cinque giorni dopo scontri tra bande di giovani, fra cui anche minorenni, che hanno preoccupato non poco le forze dell’ordine, come anche i cittadini. Italiani da una parte e pakistani dall’altra: le liti iniziano per futili motivi e, in diversi casi complice anche l’abuso di alcol, si trasformano in risse vere e proprie. Tre gli episodi nelle ultime settimane: il 5 marzo al Leon d’Oro con dieci persone coinvolte; il 12 marzo alla Torretta con sette soggetti fermati e il 20 aprile nuovamente al Leon d’Oro: quattro le persone coinvolte. I provvedimenti di chiusura sono arrivati due giorni fa e le polemiche e prese di posizione, soprattutto dei gestori dei due locali, non sono certo mancate.

I FATTI

Lungo il lavoro dei carabinieri di Molinella, guidati dal capitano Otello Scolastico. Il 5 marzo al bar Leon D’oro i militari sono intervenuti per una lite scoppiata tra cittadini pakistani e italiani. Il fatto, seppure non qualificabile giuridicamente come “rissa”, era il preludio di uno scontro fra “bande di giovani”, abituali frequentatori dell’esercizio commerciale in esame, alcuni dei quali gravati da precedenti di polizia per la commissione di reati contro la persona e il patrimonio. La proposta di sospensione dell’attività è stata necessaria perché la conflittualità di questi gruppi di giovani si è accentuata pochi giorni dopo, il 12 marzo al pub “La Torretta”. In quella occasione le persone coinvolte, tutte tra i 16 e i 20 anni, oltre a lanciarsi reciprocamente i tavolini, le sedie e le lampade di calore che si trovavano nello spazio esterno al locale, al termine della colluttazione hanno usato dello spray al peperoncino che è arrivato anche nei locali interni del pub, con conseguente rischio per la salute di tutti gli avventori, costretti a uscire perché avevano difficoltà a respirare. A far scattare i provvedimenti un nuovo intervento da parte dei militari il 20 aprile a Leon d’Oro, a seguito di una rissa tra gli avventori, fra i quali un minorenne, nel corso della quale uno dei responsabili, un italiano gravato da numerosi precedenti penali, ha riportato vistose ferite al volto. In questo caso nemmeno l’intervento della pattuglia è riuscito a stemperare gli animi, dal momento che il ragazzo italiano continuava a cercare lo scontro con tre coetanei di origine pakistana, opponendo pure resistenza contro i militari.

Insomma, una escalation di violenze che hanno portato le forse dell’ordine a chiedere, e ottenere, provvedimenti pesanti, considerato anche che il bar e il pub sono alla fine i due unici punti di ritrovo per i ragazzi in un paese comunque piccolo come quello di Molinella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.