ferrara
cronaca

Ferrara, morto dopo la caduta dal ponteggio: due perizie per la causa del decesso


19 maggio 2022


FERRARA. Compie un passo avanti l’inchiesta sulla morte di Miz Mohamed Fawzy Abdou, 36 anni, l’operaio di origine egiziana, residente a Baricella (Bo), deceduto la scorsa settimana dopo essere precipitato dall’impalcatura sulla quale stava lavorando in Borgo Punta. Ieri il sostituto procuratore Ciro Alberto Savino ha conferito gli incarichi per l’esecuzione dei rilievi sulla salma attraverso l’autopsia e la consulenza tossicologica. L’esame necroscopico sarà eseguito dal medico legale, Alessandra Bergonzini, l’esame tossicologico dalla ricercatrice Francesca Righini.

Tre, al momento, gli indagati: il legale rappresentante della Tassi Group di Ferrara, la ditta esecutrice dei lavori, e due cittadini stranieri, responsabili delle altre due aziende coinvolte nella tragedia, la Omnia di Bologna che fornisce ponteggi ai cantieri e la A&C di Baricella, la ditta che lavorava in subappalto per commessa. Le ipotesi di reato sono l’omicidio colposo e la violazione della norme sulla sicurezza sul lavoro. L’infortunio è avvenuto nella fase conclusiva dell’intervento edilizio, partito all’inizio dell’anno. Si stava procedendo, infatti, allo smontaggio delle impalcature dopo che sull’intero edificio era stato effettuato un importante lavoro di recupero, finanziato con il superbonus 110%. Sulla dinamica dell’infortunio sono in corso le verifiche della Medicina del lavoro. Ieri l’avvio degli accertamenti sulla salma. Per le aziende sono stati interessati gli avvocati Francesca Storai, del foro di Bologna, e Federico Orlandini, del foro di Ferrara, Marica Barboni, del foro di Ferrara, e Giulio Garuti, del foro di Modena. I familiari della vittima sono rappresentati in questa fase iniziale dell’inchiesta dall’avvocato milanese Alessandro Gaetano Cro. Per l’espletamento delle consulenze sono stati concessi 90 giorni di tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.