ferrara
cronaca

La magia del carnevale con Irene Grandi guest star della sfilata

Grande successo anche della seconda giornata


23 maggio 2022


CENTO «Sono davvero felice di essere tornata a cantare dal vivo. Grazie al Carnevale di Cento che è ripartito, e grazie a voi di esserci. Sembra quasi di essere a Rio de Janeiro»: coi suoi grandi successi e la sua inconfondibile grinta, Irene Grandi ha riempito di energia e di entusiasmo piazza Guercino. Una domenica rovente, quella di ieri al Cento Carnevale d’Europa: ad aprire la manifestazione tante sfavillanti Topolino del Topolino Autoclub Italia, poi, tra gli applausi, il patron Ivano Manservisi ha dato ufficialmente avvio alla sfilata degli immensi carri in cartapesta e delle coreografie realizzate dalle società carnevalesche. Presentatori e voci d’eccezione della manifestazione, Patrizia Po e Alessandro Ramin, sul palco assieme a DJ Giulia Regain, a Miss Cento Carnevale d’Europa 2020 Irina Lavreniv, e alle ballerine brasiliane che al ritmo di samba hanno suggellato il gemellaggio con il Carnevale di Rio de Janeiro. Accolta dal patron Ivano Manservisi, dal sindaco Edoardo Accorsi e dal pubblico del Carnevale di Cento, Irene Grandi accompagnata dal chitarrista Saverio Lanza, ha catturato piazza Guercino. Con una grinta travolgente, sul palco del Carnevale di Cento ha interpretato tutti i suoi più grandi successi, da “Finalmente io” a “Bruci la città”, da “La cometa di Halley” a “In vacanza da una vita”, da “La tua ragazza sempre” a “Se mi vuoi”. Grande entusiamo e altrettanta emozione per Irene Grandi nel partecipare come guest star al Cento Carnevale d’Europa. E nel ricordare il gemellaggio con il carnevale di Rio de Janeiro, un tuffo nel 1994: «Ho partecipato al Carnevale di Paraty, vicino a Rio de Janeiro, in occasione delle riprese del film’Il barbiere di Rio’cui ho partecipato. Un regalo allora da parte della produzione, con cui lavoravo nella realizzazione della colonna sonora del film. Davvero un bellissimo ricordo. Dopo Rio, è la seconda volta che partecipo ad un carnevale tanto famoso, come è quello di Cento. Davvero suggestivo che carri così grandi riescano a passare in strade così strette».

Un doppio significato per la cantautrice, essere ospite nell’edizione della ripartenza dopo due anni in cui il mondo dello spettacolo, compreso il carnevale, hanno dovuto fermarsi: «Mi è davvero piaciuta l’idea di ripartire da un evento un po’pazzo, goliardico, come è il carnevale. Mi piace portare gioia attraverso la mia musica, e sono davvero felice di poter tornare a cantare dal vivo. Durante la pandemia, la musica del resto ci è mancata». Con la sua partecipazione al Carnevale, Irene Grandi ha voluto lanciare un messaggio: «Continuare a far vivere la musica dal vivo, non solo per il Carnevale. Il teatro di Cento attende di essere recuperato dopo il terremoto. Vi faccio i miei migliori auguri, perché la Città possa riaverlo, magari tornerò a Cento proprio quando inaugurerà il teatro». E quindi ha ricordato il sisma di dieci anni fa e le scosse di giorni a Impruneta: “Restiamo uniti nelle gioie e nei dolori. Oggi però è una giornata di festa».

l

Beatrice Barberini

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.