ferrara
cronaca

Il concerto di Springsteen, caccia al biglietto per il Boss

Posti disponibili da questa mattina in pre-sale e domani per tutti. I prezzi vanno da 85 a 130 euro più prevendita.  Entusiasmo contagioso a Ferrara e c’è già chi ha prenotato le camere d’albergo. Ma gli ambientalisti della Lipu parla dei problemi su animali e uccelli al Parco urbano


25 maggio 2022


Ferrara Ora i fan di tutta Italia, e quelli di Ferrara a maggior ragione, hanno un unico pensiero: conquistare il proprio posto al parco urbano “Giorgio Bassani”. Non sarà facile, la corsa al biglietto è spietata. Maratone notturne davanti al portale virtuale impongono gli aspiranti spettatori a tazze di caffè e ore di sonno mancate pur di conquistare il ticket. Non è ancora chiaro quanti posti saranno disponibili, anche se saranno di certo decine di migliaia. Quattro le fasce di prezzo a Ferrara: pit A 130 euro, pit B110 euro, pit C 100 euro, pit D 85 euro (sempre esclusi i costi di prevendita).

Come funziona Per agevolare e premiare chi ha richiesto un voucher per uno spettacolo Barley Arts che ha subito variazioni a causa della pandemia di Covid-19 e non l’ha ancora utilizzato per intero, sarà aperta una speciale prevendita per i biglietti nominali dei tre concerti italiani di Bruce Springsteen and The E Street Band sui circuiti ufficiali autorizzati Ticketone, Vivaticket e Ticketmaster, fino ad esaurimento posti dedicati a questa pre-sale.

La vendita in anteprima è già attiva oggi dalle 10 alle 23.59 per le tappe di Ferrara e Roma e dalle 10 alle 23.59 di lunedì 30 maggio per quella di Monza. Le vendite generali apriranno a tutti sui medesimi canali alle 10 di domani   (Ferrara e Roma) e alle 10 di martedì 31 maggio (Monza), per un numero massimo di quattro biglietti per tappa per ogni account (comprensivi di quelli eventualmente acquistati durante la presale). Sarà possibile continuare a utilizzare i voucher anche durante la vendita generale.

Il fermento Ora in pratica c’è un anno di tempo per preparare al meglio questo mega concerto e sarà l’occasione per verificare come il parco urbano e la città saranno in grado di ospitare le decine di migliaia di spettatori che verranno ad assistere al concerto dei Springsteen.

Occorrerà mettere a punto la giusta logistica non solo per creare un adeguato spazio al pubblico, cercando di non deturpare la vegetazione, ma anche trovare aree per i parcheggi e per far confluire in sicurezza così ante persone, con anche opportune modifiche al traffico. Tra tanti messaggi di approvazione e gioia per questo evento mondiale che si volgerà a Ferrara c’è da registrare anche la preoccupazione degli ambientalisti proprio sulla tenuta del parco urbano. Già lo scorso anno, quando si prospettava l’arrivo del Boss per il concerto, si erano levate perplessità sull’opportunità di usare proprio il parco urbano come contenitore per questo tipo di manifestazioni massa. E anche ieri, Lorenzo Borghi, responsabile Lipu dichiarava: premetto che sono un fan di Bruce Springsteen e sono contento che venga a Ferrara, ma la location del parco urbano, con un’invasione di persone soprattutto in primavera creerà problemi ambientali in un luogo dove stiamo lavorando da anni. Chi invece si dichiara molto soddisfatto per questo colpaccio musicale sono le associazioni di categorie del commercio che vedono un’opportunità in più e un’occasione anche per fare conoscere Ferrara nel mondo. E negli hotel scattano già le prime prenotazioni: camera “con vista” parco Bassani per maggio 2023. «Appena si è sparsa la notizia - ha detto Nicola Scolamacchia - abbiamo già avuto richieste da parte dello staff e di alcuni fan». Anche questo è il potere del Boss.l

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.