ferrara
cronaca

Reati in calo a Ferrara: -15%

Il confronto positivo tra i primi cinque mesi di quest’anno e l’analogo periodo del 2019. I furti continuano ad essere i delitti più commessi, ma c’è stata una riduzione del 26%


22 giugno 2022


di Gian Pietro Zerbini

Ferrara. Calano sensibilmente i reati a Ferrara, anche quelli più numerosi come i furti. In base ai dati rilevati dalla questura di Ferrara, prendendo in esame i primi cinque mesi di quest’anno: dal 1 gennaio al 31 maggio e mettendoli a confronto con quelli dell’analogo periodo pre covid (gennaio-maggio 2019) si registrano 501 reati in meno.

Sono le denunce rilevate da tutte le forze dell’ordine del territorio comunale di Ferrara che in questi primi mesi dell’anno sono state 2.763 a fronte di 3.264 reati compiuti a Ferrara nello stesso periodo 2019. Si registra quindi un calo dei reati complessivo del 15,4%. Ovviamente sono improponibili i confronti con il 2020 (quando per alcuni mesi c’era il lockdown) e con il 2021( caratterizzati da limitazioni negli spostamenti soprattutto nei primi mesi dell’anno).

Il grosso dei reati a Ferrara riguarda la voce furti, di qualsiasi tipologia, in particolare ai danni di abitazioni e di esercizi commerciali. È anche in questo caso c’è stata un forte diminuzione nel confronto tra quest’anno e l’anno pre pandemia. I furti erano stati 1.675 nei primi cinque mesi del 2019, sono scesi a 1.241 nell’analogo periodo del 2022 con un calo di 434 furti , che corrisponde a quasi il 26% in meno.

Un freno c’è stato nel confronto tra i due anni anche sui danneggiamenti, altra voce tra le più consistenti tra i reati che vengono effettuati nel ferrarese. Erano 361 nei primi cinque mesi del 2019 sono calati a 282 nel 2022 con un -79 che corrisponde in percentuale a un -21,9%.

Sostanziale uguale nei confronti tra il 2019 e il 2022 le truffe informatiche e le frodi che si attestato sui 300 casi denunciati. Per i reati più gravi: nessun omicidio, mentre c’è stato un tentato omicidio il 3 marzo di quest’anno in seguito alla sparatoria di piazzetta Schiatti in pieno centro.

Il fattore principale di questi dati positivi, sta indubbiamente nel grande lavoro di contenimento effettuato dalle forze dell’ordine, per prevenire i reati in particolare i furti, che appaiono ancora la piaga più grande su cui lavorare, ma è indispensabile anche - come ha ribadito il questore di Ferrara, Salvatore Calabrese, in occasione della Festa della Polizia al Teatro Nuovo lo scorso 12 aprile - la collaborazione con i cittadini per contrastare i crimini.

Sono fondamentali le segnalazioni effettuate per indirizzare sul posto le forze dell’ordine, importante la sinergia tra i cittadini residenti, per continuare questo trend positivo nel diminuire il numero dei reati sul territorio. l




 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.