Ferrara

Ferrara

Al Parco Urbano nuovi cestini e raccolta rifiuti ogni domenica mattina

Al Parco Urbano nuovi cestini e raccolta rifiuti ogni domenica mattina

Cimarelli (Ferrara Tua): per il concerto di Springsteen piano eccezionale di raccolta e smaltimento

03 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Ferrara È partito il progetto sperimentale per il potenziamento della capacità di raccolta rifiuti al parco Urbano. Sette nuovi cestini sono stati posizionati, soprattutto lungo i percorsi interni e nelle zone maggiormente frequentate, in questi giorni. Inoltre da questa settimana è partito il servizio straordinario di pulizia della domenica mattina. Un servizio integrativo attuato annualmente ma in questo 2023 anticipato nei tempi visto l’anticipo della bella stagione e le esigenze emerse, fa presente Palazzo Municipale.

I nuovi cestini sono stati, per ora, collocati temporaneamente: al termine di un periodo di prova, e  di mappatura, infatti si valuterà l’efficacia del posizionamento. Attualmente sono presenti: alle entrate di via Bacchelli, di via Canapa, e del campo arcieri, nell’area laghetto e, sempre in zona, a pochi passi dai salici, oltre che di fronte all’area giochi. Uno è centrale rispetto all'intero perimetro del parco. Intanto sono stati ordinati altri dieci raccoglitori di rifiuti - del formato omogeneo a quelli storicamente presenti nel parco - che, sulla base della sperimentazione, saranno poi installati definitivamente nell’area verde. 

«Un progetto di prevenzione e di tutela di un bene pubblico - dice l’assessore Alessandro Balboni -, oltre che una risposta immediata e concreta alle segnalazioni pervenute e alle verifiche eseguite nell’area. Colgo l’occasione per sollecitare sempre un corretto smaltimento dei rifiuti. I nuovi cestini, negli obiettivi, intendono prevenire sovraccumuli di spazzatura che deturpano il verde e il decoro». A realizzare l’installazione dei sette nuovi contenitori è stata Ferrara Tua, attraverso Cidas, incaricata dall’azienda partecipata per la gestione della pulizia del parco. «L’azione di presidio e monitoraggio è continua - spiega il presidente di Ferrara Tua, Luca Cimarelli -. Di fronte alle segnalazioni giunte, e sollecitate anche dall’amministrazione, ci siamo immediatamente attivati. Si tratta di una risposta che vogliamo rendere strutturale e che prescinde dall’imminente concerto di Bruce Springsteen, per il quale abbiamo attivato un piano specifico ed eccezionale di raccolta e smaltimento».