Ferrara

L’eccellenza

Ferrara, Piccoli Cantori di San Francesco: inizia la tournée in Spagna

Margherita Goberti
Ferrara, Piccoli Cantori di San Francesco: inizia la tournée in Spagna

Il coro ferrarese diretto da Padre Orazio continua ad avere successo pure all’estero. Quattro concerti in programma tra cui uno alla Sagrada Familia a Barcellona

15 agosto 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Ferrara Il coro dei Piccoli Cantori di San Francesco, diretto da padre Orazio Bruno, è in partenza per Barcellona dove terrà una serie di concerti.

La lunga tournée che inizierà il 17 agosto per terminare il 24 del mese, vedrà i Piccoli Cantori protagonisti di ben quattro importanti concerti ma consentirà anche ai coristi ed alle famiglie che li accompagnano, di visitare alcune città della Spagna unendo così l’utile al dilettevole.

Il Coro in questa occasione non sarà al suo completo ma sarà formato da Abdalrahman Marko, Giulia Accorsi, Pietro Accorsi, Ariana Argentino, Anna Bega, Giulia Bega, Sofia Bega, Rita Chiarion, Beatrice Cornelio, Riccardo Fersini, Luicia Fortini, Andriana Janiek, Marisol Madeo, Zac Madeo, Camilla Spirito, Adele Spirito e Victoria Tanko, a cui si sono aggiunti 24 familiari , naturalmente Padre Orazio che li dirige ed altri 7 organizzatori per un totale di 41 persone. L’entusiasmo che accompagna sempre queste iniziative che erano consuete prima della pandemia e che fortunatamente sono riprese dopo il Covid, fa superare molti ostacoli come la levataccia necessaria per la partenza fissata intorno alle 1,45 di giovedì 17 agosto davanti al Parco Pareschi. Dopo quattro soste tra cui l’ultima alle 16 arriveranno alle 19 a Coma – Ruga (Barcellona) dove ceneranno e poi andranno finalmente a dormire. Sabato 19 dopo una mattinata al mare ed il pranzo in albergo, si partirà per Barcellona dove alle 20 si terrà il primo concerto nella straordinaria chiesa della Sagrada Familia. Domenica 20 sarà una giornata dedicata al turismo e la meta sarà nuovamente Barcellona e le sue bellezze. Il secondo concerto è per lunedì 21 alle 20 a Vilanova I La Geltrù, mentre il terzo, sempre alle 20, a L’Ampolla ed il quarto alle 21 presso la struttura di Coma – Ruga così da essere comodi per preparare le valigie per il ritorno a Ferrara. Giovedì 24 la partenza alle 6 e dopo le consuete soste l’arrivo è previsto per le 23.

I Piccoli Cantori di San Francesco sono sorti come gruppo corale nell’ottobre 1975 presso la basilica di San Francesco di Ferrara per volontà di Padre Orazio Bruno. Il coro è costituito da una cinquantina di ragazzini e ragazzine della città o della provincia di età compresa fra i 6 ed i 16 anni.

Il Coro svolge attività concertistica e liturgica in tutto il territorio locale, nazionale ma anche all’estero proponendo un repertorio che abbraccia motivi sacri e profani, classici e moderni. L’esperienza accumulata dal gruppo è ormai ultraquarantennale con centinaia di concerti soprattutto in moltissime città dell’Italia , accanto anche ad una significativa esperienza televisiva, essendo apparso svariate volte su reti nazionali nell’ambito di programmi dedicati ai ragazzi e naturalmente nella TV locale.

Il Coro ha al suo attivo l’incisione di una cinquantina di album tra LP, musicassette e CD e nel corso degli anni ha avuto inoltre alcune riuscite collaborazioni con note case editrici quali De Vecchi di Milano, per conto della quale ha inciso un CD di brani natalizi in varie lingue, Editrice La Scuola per la quale ha realizzato in passato una decina di musicassette e più di recente un’altra decina di CD durante una collaborazione ventennale; infine Mondatori con la quale ha partecipato a diverse incisioni.

I Piccoli Cantori di San Francesco vantano inoltre l’appartenenza alla Federazione Internazionale dei Pueri Cantores ed hanno partecipato alle rassegne internazionali in Spagna, Francia, Olanda. Di grande valore dal punto di vista emotivo sono state le due esibizioni davanti a papa Giovanni Paolo II mentre sono stati in udienza da papa Francesco.

«Formazioni come la nostra – dichiara Padre Orazio – in Italia sono davvero poche e quindi è sempre con entusiasmo e gioia che preparo i nuovi cantori e seguo quelli già esperti, alcuni dei quali sono addirittura figli dei primi coristi».l

Margherita Goberti

© RIPRODUZIONE RISERVATA