esteri
La confessione
«Ho attaccato Salman Rushdie perché odiava l'Islam», parla l'aggressore dal carcere

Benedetta Guerrera

Quello che emerge dalle sue prime parole è più che altro il ritratto di un lupo solitario, che si è radicalizzato da solo, nella sua cameretta a Fairview, in New Jersey, attraverso internet e social media

17 agosto 2022


NEW YORK. «Ho attaccato Salman Rushdie perché odiava l'Islam e il suo sistema di valori». Per la prima volta dall'attentato che è quasi costato la vita all'autore dei Versi Satanici parla il suo aggressore, Hadi Matar, ammettendo quello che si sospettava da giorni e cioè che dietro la violenza ci fossero motivi religiosi. In una video intervista esclusiva al Ne...

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.