sport

La Top Secret all’esame Rieti È una sfida dal sapore playoff

Ai biancazzurri manca ancora qualche vittoria per ottenere il timbro I padroni di casa recuperano Taylor e l’ex Amici: sono a caccia di punti pesanti


22 aprile 2022 Lorenzo Montanari


FERRARA. Come se fosse una finale dei playoff. Kienergia Rieti-Top Secret di questa sera al Pala Sojourner (ore 20) vale molto sia per i padroni di casa del coach Rossi che per i biancazzurri. Gli estensi, dopo le recenti buone prestazioni all’MF Palace, pure lontano da casa cercano prove convincenti e, soprattutto, punti che certifichino i playoff.

pandemia

Dopo oltre due mesi da quel “maledetto” 7 febbraio, data del primo viaggio a Rieti caratterizzato dall’esplosione del focolaio Covid che, di fatto, colpì l’intero mondo Kleb, i biancazzurri ritornano in terra sabina galvanizzati dagli ultimi successi casalinghi: l’ultimo domenica scorsa contro San Severo. La Top Secret ha l’obiettivo di avvicinarsi sempre di più al quarto posto finale dopo la prima fase del torneo. Per raggiungere l’obiettivo, ai biancazzurri non basterà espugnare questa sera il Pala Sojourner, ma dovranno anche superare Chieti domenica prossima all’MF Palace.

Coach Spiro Leka, come giusto e normale che sia guarda una gara alla volta, ben conscio che contro la Kienergia dell’ex Amici sarà un’altra sfida difficilissima. Anche i sabini hanno avuto a che fare con il Covid e, dopo aver già recuperato De Laurentiis e Stefanelli e perso Tommasini fino alla chiusura della stagione, questa sera potrebbero avere a disposizione Taylor (guai a una mano), Amici (polpaccio malconcio) e Pepper, fuori da tempo causa Covid. Insomma, a meno di clamorosi sviluppi negativi Rieti sarà al completo. In casa Top Secret, dopo aver saltato le ultime due gare causa noie al ginocchio destro, Niccolò Filoni, ex di turno, è ormai pronto ad affrontare la sua ex squadra.

Parla Leka

Ieri pomeriggio, poco prima dell’ormai classico giro dei tamponi anti Covid, coach Spiro Leka ha parlato della sfida di questa sera. «Mi aspetto una gara difficilissima – dice il tecnico biancazzurro -, loro devono battere noi e Cento per scavalcare una fascia della graduatoria in vista della fase ad orologio, evitando quella della retrocessione. Dipenderà pure dal risultato della gara fra Latina e Pistoia di domenica. Rieti cercherà di fare una gara tosta, dal canto nostro non dobbiamo farci intimidire a livello di convinzione, bisognerà pareggiare almeno il loro livello, dopo di che la parte tecnica passa in secondo piano».

«Sarà molto importante l’approccio: considero il match del PalaSojourner come una finale dei playoff. Rieti sarà al completo, dalla nostra parte voglio vedere la fame nei miei giocatori – ha chiuso coach Leka -; ancora non abbiamo fatto niente. La mentalità deve essere quella di comprendere che abbiamo bisogno di dare un segnale pure nelle gare fuori casa. A Scafati abbiamo fatto un’ottima gara e vogliamo continuare su quella strada, possibilmente portando a casa i due punt».

Approccio giusto, difesa dura e poche palle perse: ecco le abituali chiavi per provare a centrare il colpaccio, con un Niccolò Filoni in più nel motore. «Spero di rientrare – dice l’ala -, spero di giocare una gara che sento molto: ho voglia di giocare contro Rieti. Partita importante per entrambe le squadre: giocheremo con la voglia di vincere, sarà una bella gara e per me sarà un grande piacere ritornare al Pala Sojourner». —

Lorenzo Montanari

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.