tempo-libero
Le chiese di Ferrara
La “Madonnina” in Carlo Mayr, storia del tempio ricco d’arte consacrato dall’amico di Ariosto

Micaela Torboli

All’interno restano due opere di Bastianino e Bononi. La spoliazione di dipinti dal XVI al XIX secolo

04 marzo 2020


Chiamarla con il suo nome intero, chiesa di Santa Maria della Visitazione, era meno facile che riferirsi a quel piccolo tempio in fondo alla Strada Grande, oggi via Carlo Mayr, solo come “la Madonnina”: così è nota tuttora. Un’immagine della Vergine (il suo Bambino fu aggiunto poi), salvata dalla demolizione della Porta di Sotto, vicino le mura in via di fortificazione, su cui era stata dipinta...

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.